Technogym entra ufficialmente in borsa

//Technogym entra ufficialmente in borsa

Technogym entra ufficialmente in borsa

Ieri, martedì 3 maggio 2016 è stato il giorno che ha battezzato la quotazione in borsa di Technogym (ieri la cerimonia è andata anche in onda in diretta streaming sul sito ufficiale technogym.com).

Technogym, ormai conosciuta in tutto il mondo come una delle aziende leader nel settore fitness e wellness, è stata fondata nel 1983 da Nerio Alessandri, oggi ha più di 2000 dipendenti e 14 filiali in vari Pesi del mondo tra cui Europa, America, Asia, Medio Oriente e Australia ed esporta la maggior parte della propria produzione in oltre 100 Pesi. Dal grande successo di Technogym si può solo imparare una grande lezione come ha detto Alessandri in un’intervista: “Se vinci devi comportarti come gli atleti in gara. Hanno ottenuto una vittoria, ma già pensano alla prossima gara. Ecco, il successo deve essere una ripartenza, non un punto di arrivo“.

Technogym oggi compie questo grande passo con Mediobanca come sponsor e responsabile di collocamento per l’Offerta pubblica e con Mediobanca, Goldman Sachs e J.P Morgan, Nextam come coordinatori dell’Offerta globale di vendita.
La società ha deciso di mettere sul mercato azioni ordinarie pari al 25% del proprio capitale sociale con un prezzo fissato a 3,25€ per azione, con una capitalizzazione pari a 650 milioni di euro. Questa operazione ovviamente prevede la vendita soltanto da parte dell’azionista di minoranza (l’operazione nasce appunto dall’uscita da Technogym del socio di minoranza Alre Capital Partners, tramite la società veicolo Salhouse Holding) ed è già stato puntualizzato da Techongym che la famiglia Alessandri manterrà la maggioranza del capitale dell’azienda.

L’inizio non sembra affatto male, l’offerta di vendita è rimasta aperta dal 18 aprile al 28 aprile e ha registrato una richiesta di circa quattro volte superiore all’offerta e Technogym stessa ci comunica che “La domanda è pervenuta da primari investitori italiani ed esteri con un’ampia diversificazione geografica che comprende Italia, Europa Continentale, Regno Unito e Stati Uniti“.

Dopo il primo giorno nonostante il il Ftse Mib in flessione del 2,5%, Technogym sale dell’11,4% a 3,62 euro come si può leggere sulle pagine de Il Sole 24 Ore.

Il presidente e fondatore della società, Nerio Alessandri, ha scritto: “Per noi ogni giorno è come il primo. Il giorno di una nuova era. Ci siamo quotati perché crediamo che l’azienda sia proprietà della collettività, del Paese, degli altri. Technogym ha sempre lavorato per il Wellness degli altri”.
Alessandri ha anche sottolineato che la quotazione è una sfida, che consente alla società di rimettersi “in discussione usando la Borsa come strumento per la crescita, spostandoci dalla confort zone che si è creata per il successo, che spesso è un cattivo consigliere…Voglio fare un passo in avanti – ha detto – la vera eredità che voglio lasciare come fondatore e’ la cultura aziendale fatta di visione e soprattutto valori“.

Matteo Vignali

Personal Trainer a Milano
Preparatore Atletico
Istruttore Fitness

2018-05-25T04:59:29+00:00 04-05-2016|News|